venerdì 9 settembre 2016

Recensione: Calendar Girl Vol. 3 di Audrey Carlan


Prezzo: € 17,90
E-book: € 8,99
Pagine: 354
Editore: Mondadori
Genere: New Adult - Erotico

Mese dopo mese il lavoro di Mia come escort va avanti: ha passato un mese con una star musicale, ha superato il trauma della brutta avventura con il suo ultimo cliente e ha finalmente capito che ha una casa in cui tornare e qualcuno che le ha rubato il cuore... Tutto sembra filare liscio, ma in agosto in Texas farà una scoperta che sconvolgerà la sua vita e quella di sua sorella Maddy e come se non bastasse qualcosa di veramente terribile l'attende in agguato dietro l'angolo!

Il primo libro di questa serie non mi aveva convinta, anzi mi aveva fatto proprio storcere il naso nonostante verso la fine mi fosse piaciuto molto, così sono andata avanti e già dal secondo libro notai un grande miglioramento, ma nulla in confronto a questo terzo volume, che rispetto ai primi due è proprio tutta un'altra cosa, su un livello decisamente diverso e molto più alto.
La storia di Mia in questo nuovo volume prende il volo, ci mostra una protagonista diversa da quella conosciuta nei libri precedenti, più umana e soprattutto fragile: Mia è ancora profondamente segnata dalla sua terribile esperienza con il figlio del suo cliente precedente ma trova la forza di superare il trauma grazie al nuovo cliente e soprattutto a Wes!
La storia d'amore fino ad ora abbozzata prende forma, regalando al lettore momenti dolcissimi e scene bollenti di sesso sfrenato.
I colpi di scena in questo volume sono tantissimi, anche se uno di questi è un po' scontato e subito intuibile devo ammettere che mi ha però commossa fino alle lacrime: nel secondo racconto infatti Mia farà una scoperta disarmante e tutto in questa parte del libro mi farà piangere senza ritegno... Andando avanti crescerà l'ansia, sentirete la paura di Mia accarezzarvi lungo la schiena e soffrirete in prima persona con lei.
I tre personaggi maschili protagonisti di questo volume sono Anton, famoso cantante e ballerino caratterizzato da una profonda dolcezza, sensuale, ma anche capace di ascoltare, comprendere e dare sostegno; Max, adorabile texano che rappresenta tutti i cliché sui cowboy, lui lo amerete dall'inizio alla fine e sarà lui la causa di molte vostre lacrime! Infine Blaine, un uomo meschino, senza scrupoli che ha mandato in coma il padre di Mia ed è disposto a tutto per ottenere ciò che vuole, ma sempre e solo giocando sporco: lui è un personaggio difficile da digerire, lo si odia senza sosta e fa prudere le mani anche al lettore. Come accade in ogni libro ognuno di loro influenza in qualche modo la vita di Mia, aggiungendo qualcosa e portandola ad una nuova consapevolezza: questa è una delle cose che mi piace di più di questo libro, il modo in cui Mia evolve, iniziando a osservare il mondo, la vita e se stessa con più occhi e comprendendo che non è sola e che pi`fidarsi di chi le sta accanto.
Questo terzo volume vi regalerà grandi emozioni, purtroppo non posso e non me la sento di dirvi di più perché rischierei di fare spoiler e personalmente sono convinta che dobbiate scoprire le varie novità pagina dopo pagina, lasciandovi catturare dalla storia.
La Carlan con questo libro ha superato se stessa, sia per quanto riguarda la storia sia per i dialoghi, che sono dolci, divertenti ed anche disperati e riescono a trasmettere ogni singola emozione al lettore, facendogliela vivere e regalandogli così momenti veramente unici!
Il libro si legge velocemente, ci saranno alcuni momenti meno adrenalinici, ma difficilmente vi annoierete e fino all'ultimo resterete con il fiato sospeso!
Non posso che consigliare questo libro a chi ha già iniziato la serie e magari non era ancora del tutto convinto se continuare o meno, ma credo che anche chi non ha ancora letto i volumi precedenti dovrebbe iniziare a farci un pensierino, perché ogni volume migliora sempre di più.







Nessun commento:

Posta un commento