giovedì 22 settembre 2016

Recensione: Dimmi tre segreti di Julie Buxbaum


Prezzo: € 14,90
E-book: € 6,99
Pagine: 382
Editore: DeAgostini
Genere: Romance YA

Jessie ha 16 anni e negli ultimi due anni la sua vita è in continuo cambiamento ed ora si ritrova anche ad essere quella nuova in una scuola di piccoli snob figli di papà! Quando tutto sembra mettersi davvero male ecco che Jessie riceve una mail da un ragazzo della scuola che si firma Perfetto Sconosciuto e che inizia a darle consigli per sopravvivere e fare nuove amicizie! Dopo qualche dubbio iniziale Jessie decide di fidarsi di questo misterioso amico e giorno dopo giorno Perfetto Sconosciuto diventa il suo migliore amico, il suo confidente e Jessie vorrebbe incontrarlo... 


Devo ammettere che mi piacciono molto i libri in cui la storia comprende tante belle chiacchiere via chat, in cui i due protagonisti imparano a conoscersi piano piano e si riparano dietro uno schermo e di conseguenza quando ho iniziato questo libro dopo poche pagine ero già totalmente rapita dalla storia.
Per tutto il libro PS, ovvero Perfetto Sconosciuto, è una costante: lui è in ogni pagina, anche quando non si parla di lui la vostra mente ve lo ricorderà e ogni volta che comparirà uno dei vari protagonisti vi ritroverete a domandarvi se per caso non sia lui...
Ma andiamo per gradi... Dimmi tre segreti è sicuramente uno dei migliori YA che mi sia capitato di leggere: la Buxbaum ha creato una storia non solo bella, ma anche vera, reale e che riesce a catturare il lettore e a coinvolgerlo, ricordandogli la vita difficile di un adolescente e quanto può diventare ancor più difficile se si aggiunge il fatto di aver perso un genitore ed essere l'ultimo arrivato a scuola! Jessie ha solo 16 anni, ma ha dovuto affrontare la morta prematura della madre, l'ha guardata spegnersi piano piano ed ha assistito anche al declino del padre, che all'improvviso non sapeva più quale fosse il suo posto nel mondo. E quando le cose sembrano migliorare ecco che il padre si risposa e Jessie si ritrova a far parte di una nuova famiglia, in cui però non si sente a suo agio e fatica ad accettare questa novità.
Eppure nonostante il dolore per la morte della madre, la nuova famiglia, il dover lascoare i vecchi amici e il dover affrontare il bullismo di alcune compagne di scuola Jessie non si arrende mai, tira fuori le unghie e con forza si fa largo tra i nuovi compagni e riesce a farsi nuovi amici... Un personaggio bellissimo quello di Jessie, così terribilmente fragile e al contempo forte, determinato e in continua evoluzione. 
Intorno a lei ruotano vari personaggi, tutti più o meno con un loro ruolo, tutti ben caratterizzati e ben definiti e che riescono nel bene o nel male a trasmettere qualcosa al lettore: Ethan, l'ombroso e bellissimo ragazzo con cui Jessie si ritrova a studiare per un compito di letteratura, così difficile da comprendere, di poche parole eppure nonostante questo fa innamorare di se; Liam, il cantante della band della scuola; Scarlett, la migliore amica della vecchia scuola; Theo e Rachel, il fratellastro e la matrigna a cui piano piano Jessie si avvicinerà; Dri, la nuova amica,; PS, che riesce a sostenerla e ad aiutarla più di chiunque altro e infine le due biondine bullette della scuola... Tutti personaggi con una loro storia, con una personalità precisa, tutti tasselli di questo meraviglioso mosaico chiamato Dimmi tre segreti.
La storia è coinvolgente, non mancano battute sarcastiche, ironia e tutta una serie di scene che portano sia il lettore sia Jessie a credere di aver capito chi è PS, per poi rendersi conto di aver completamente sbagliato strada.
La Buxbaum non solo tratta argomenti molto particolari e forti come appunto il dolore per la perdita di un genitore, ma anche i cambiamenti a cui ci si deve abituare dopo un trasferimento in un'altra città, l'accettazione all'interno non solo di una nuova famiglia, ma anche di una nuova scuola in cui le amicizie son ben consolidate, il riuscire a mantenere un'amicizia a distanza ed infine l'amore, anche se in questo caso l'amore è sia la classica storia d'amore sia il sentimento che si prova verso la propria famiglia. Jessie e gli altri protagonisti sono veri, ci si rispecchia in ognuno di loro, tanto da vivere intensamente ogni istante vissuto da loro e il tutto è reso ancor più realistico dal fatto che all'interno della storia ritroviamo Facebook, le cha e altri riferimenti al mondo moderno tipico di questi anni: leggere Dimmi tre segreti è un po' come leggere il diario di un qualunque adolescente ed anche se chi legge adolescente non lo è più alla fine si sente vicino ai protagonisti.
Fino alla fine non scoprirete chi è PS, ma lo amerete più di tutti, vi farà sorridere, vi farà ridere, sognare e qualche volta anche arrabbiare, ma alla fine quando svelerà la sua identità vi sentirete appagati e farete un sospiro di sollievo.
Si ho amato Dimmi tre segreti, mi ha regalato una storia dolcissima, momenti a volte tristi e dolorosi, ma è riuscito a toccarmi nel profondo, facendomi sognare e sorridere.
Un libro scritto con semplicità, che si legge velocemente e che crea una forte dipendenza, al punto che vi ritroverete a fare le ore piccole pur di sapere cquale sarà la prossima mossa di PS... Sospirerete, vi arrabbierete e probabilmente vi commuoverete anche, ma alla fine vi assicuro che sorriderete felici!





4 commenti:

  1. Ciao Rory, è da un po' che ho adocchiato questo libro di cui sento dire solo meraviglie. Dopo aver letto la tua bella recensione ho ancora più voglia di prima! Devo sbrigarmi a smaltire un po' di ultimi acquisti!! :)

    RispondiElimina
  2. Questo devo proprio leggerlo :)

    RispondiElimina
  3. Io l'ho letto quando uscì e l'ho adorato *_*

    RispondiElimina
  4. Come già avevo detto, io ho amato alla follia questo libro! *-* <3

    RispondiElimina