sabato 14 gennaio 2017

Books&Babies [Recensione] Regno animale di Gabriela Mistral

Prezzo: € 14,00
Pagine: 60
Editore: Edicola Ediciones
Genere: Ragazzi 12+

Fantasia, ironia e magia: il regno degli animali non è mai stato così affascinante come nelle parole di Gabriela Mistral, poetessa e insegnante cilena, prima sudamericana a ricevere il Premio Nobel per la Letteratura.
Un tesoro di immagini poetiche, leggende popolari e brillanti racconti per accompagnare piccoli e grandi lettori alla scoperta dei meravigliosi animali che popolano acqua e cielo: dai più familiari, come la balena e il coccodrillo, ai più misteriosi, come l’albatro e il queltehue.


Questo libro racchiude una selezione di testi della poetessa cilena Gabriela Mistral. 
Protagonisti d'eccellenza sono gli animali. 
Troviamo la placida foca che si affida al ghiaccio per i suoi riposi senza sospettare che la mattanza l'attende per colorare tutto di cremisi; l'aquila altera arrabbiata per essere esiliata grazie all'uomo ad alta quota se vuole sopravvivere; Il fagiano dorato superbo e sgargiante che guarda sconsolato la sua compagna senza colore senza capire l'arroganza e la vanità che lo rendono facile preda; la balena grande e grassa, beniamina dei bambini e per questo malvista dagli altri animali che si sentono messi in ombra dalla sua mole senza sapere che proprio la sua grandezza e la causa della sua caccia; i rospi, in un tempo passato erano umani senza cuore che furono maledetti ad un'esistenza nel fango. 
Molte altre storie si avvicendano completate da illustrazioni molto belle e colorate che aggiungono enfasi e riempiono gli occhi. 
Una prosa intrisa di ironia con un forte retrogusto amaro per i tristi epiloghi che spesso leggiamo.
Racconti sospesi tra la favola e la tristissima realtà che colpiscono per la crudezza e il disincanto stimolando i giovani lettori ad una visione critica delle condizione del regno animale.
Un libro ,decisamente di nicchia, che merita di essere nelle librerie di tutti coloro che amano racconti attinti dal vero senza paura di apparire troppo crudi.
Lo consiglio caldamente per tutti i genitori che vogliono avvicinare i ragazzi al mondo degli animali tramite favole narrate da un punto di vista diverso.



 

Nessun commento:

Posta un commento