lunedì 30 gennaio 2017

Recensione [Graphic Novel]: Ricomincia da qui di Ste Tirasso


Prezzo: € 16,00
Ebook: € 7,99
Pagine: 128
Genere: Sii sempre grato per i doni del te del passato
Collana: Le città viste dell'alto
Editore: BAO Publishing
Data di pubblicazione: 20 Ottobre 2016

Il primo romanzo grafico di Ste Tirasso racconta un'estate vissuta da Franz, capo scout che sta pensando di rinunciare per sempre alla passione per la musica, e Samuele, giovane disegnatore in cerca di una direzione. In un'atmosfera sospesa e gravida di ricordi e presagi la loro amicizia entrerà in una nuova, più consapevole fase e probabilmente le loro vite avranno più senso.

Che lo si voglia ammettere oppure no, la copertina di un Graphic Novel, esattamente come quella di un romanzo, riveste un'importanza per nulla indifferente: se è vero che raramente ci si approccia alla lettura solo grazie ad essa, è altrettanto vero che spesso sono le sensazioni che la stessa ci trasmette ad incuriosirci e ad invogliarci a fare di quel fumetto la nostra prossima avventura. Con Ricomincia da qui di Ste Tirasso mi sono fatta avvolgere completamente dalla tranquillità, dall'intimità e dalla spensieratezza che la copertina, con i suoi colori ed il suo tratto, mi regalava, del tutto ignara, però, del tesoro che avrei trovato al suo interno e di tutte quelle emozioni che si sarebbero fatte strada, pian piano, nel mio cuore

Al centro di Ricomincia da qui c'è la storia di un'amicizia, una di quelle di vecchia data, di quelle profonde seppur all'apparenza non sembri nulla di speciale, una di quelle di cui fare a meno è praticamente impossibile, molto semplicemente quella di Franz e Samuele, due anime unite da un grande amore comune. L'arte, per i due ragazzi, rappresenta il loro tutto e se per il primo questa si manifesta sotto forma di note musicali, per il secondo si tramuta, grazie ad una matita ed un foglio, in disegni ed in bellissimi ritratti. La passione, però, non è sufficiente per vivere davvero, o almeno così pensano entrambi, fino a che Franz non riesce a convincere Samuele ad unirsi alla sua piccola squadra di Scout diretta a Cavarzano, una piccola località immersa nella natura che i due da piccoli erano soliti frequentare. Lì, la vita sembra tornare alla sua essenza originaria, ma quello che questa piccola esperienza regalerà a Franz e Samuele rappresenterà molto, molto di più.

In pieno stile BAO Publishing, quello di Ste Tirasso è un Graphic Novel curato alla perfezione: preciso in ogni singolo dettaglio Ricomincia da qui si presenta ai suoi lettori dando voce immediatamente ai suoi due protagonisti in un'atmosfera che, fin da subito, riesce a trasmettere l'amaro sapore della malinconia e dei rimpianti di una vita passata ad accontentare gli altri e mai se stessi grazie ad uso del colore ben studiato e soprattutto ben calibrato che con le sue tonalità spente, quasi fredde e mai accecanti riesce a far sentire al lettore il peso dell'animo tormentato di Franz prima e di Samuele dopo. Il tratto ben si inserisce in questo delicato contesto non presentandosi rigido e aggressivo, ma dolce nelle sue linee tondeggianti, marcato nei suoi confini ed incredibilmente espressivo nei suoi volti quasi a voler cullare il lettore per condurlo, pian piano, con un tatto unico ed inimitabile, verso la sua tavola finale, e riuscendo così a dare al fumetto un sapore decisamente differente.

Se tratto e colori sono riusciti a colpirmi fin dalla prima tavola, la storia ha saputo fare altrettanto: costellata da piccoli ma importanti flashback, la narrazione è stata in grado di colpirmi ripetutamente, pagina dopo pagina, appagando quell'animo che bramava sempre di più. Tavola dopo tavola, infatti, il mio interesse continuava a percorrere una pericolosa salita, incapace di fermarsi e di guardarsi indietro, deciso più che mai a raggiungere un solo grande obiettivo, la sua scena finale, con la speranza nel cuore. I due protagonisti risultano essere tratteggiati molto bene, quasi senza sfumature, ma è l'ambientazione quella che più di tutto è riuscita tenermi incollata alle pagine e provare ad immaginare Franz e Samuele altrove è praticamente impossibile così come lo è astrarre tutta la vicenda da Genova e soprattutto da Cavarzano. Sebbene l'autore sia alla sua prima pubblicazione, sotto questo punto di vista dimostra di possedere una maturità artistica ed una sensibilità incredibilmente spiccate che riescono a donare alla sua opera una qualità ed una bellezza uniche.

Infine, ma non meno importanti, sono le diverse tematiche che prendono voce in Ricomincia da qui: al filone principale della riscoperta di se stessi, si affiancano i significati di Amicizia, i rimpianti del passato, la paura del futuro, la voglia di rifarsi e di prendersi una sonora rivincita su una vita poco appagante, gli Amori perduti, quelli per cui non è ancora tempo e magari mai lo sarà, e tanto, davvero tanto di più

In un fumetto di per sé caratterizzato da una certa brevità Ste Tirasso gioca le sue carte migliori regalando ai lettori una lettura sorprendente.

Nessun commento:

Posta un commento