venerdì 31 marzo 2017

Appuntamenti Carthusia al Bologna Children's Book Fair 2017


CARTHUSIA. SOLO 30!

Un futuro di storie da raccontare

Mercoledì 5 aprile, Sala Notturno presso Bologna Children's Book Fair


Dalle ore 10 alle ore 12,30 - Sala Notturno Carthusia. Solo 30! Che spettacolo! 
 Emanuela Bussolati con il Teatro di carta di Tararì Tararera... Gek Tessaro con lo spettacolo di teatro disegnato Il cuore di Chisciotte Gianni De Conno, Alessandro Ferraro, Arianna Papini e Antonello Silverini con Non insegnate ai bambini di Giorgio Gaber e Sandro Luporini 

 Dalle ore 14,30 alle 17,30 - Sala Notturno Carthusia. Solo 30! 
Un futuro di storie da raccontare Una bella chiacchierata con video, letture e dediche per raccontare la storia di Carthusia, il tutto in compagnia dei tanti autori, illustratori, librai, esperti, bibliotecari e amici che sono stati in questi anni i nostri preziosi compagni di viaggio. E per finire buon cibo, torta e brindisi! Vi aspettiamo! 

Comunicare a bambini e ragazzi, fra progetti coraggiosi
e una filiera del libro tutta italiana.

Nel 2017 Carthusia Edizioni festeggia il suo trentesimo compleanno. Trent'anni di idee e progetti coraggiosi nel campo dei libri illustrati per bambini. Libri illustrati pensati per comunicare e raccontare a bambini e ragazzi tematiche difficili e delicate, con passione e voglia di mettersi in gioco.

È il 12 marzo 1987 quando Patrizia Zerbi fonda a Milano Carthusia Edizioni, otto anni dopo aver fondato giovanissima a Firenze la casa editrice Fatatrac, specializzata in editoria per bambini.
L'editoria è un settore difficile e complesso. Fin dall'inizio avevo deciso che Carthusia sarebbe dovuta essere una casa editrice creativa e progettuale, impegnata su temi sociali ed etici e attenta alla ricerca della qualità, garantita da un gruppo redazionale affidabile e competente.

Qualità che ha sempre guidato la linea editoriale di Carthusia a partire dall'oculata scelta dei progetti fino al loro sviluppo, il tutto curato in casa editrice in ogni sua fase. Con la consulenza di esperti sulle varie tematiche trattate, autori e illustratori, tutti di alto profilo, sono coinvolti fin dai primi passi nel progetto editoriale. Le parole d'ordine sono grande sintonia, disponibilità a mettersi in gioco e reciproco rispetto, il risultato finale è un catalogo di oltre 250 titoli, con 18/20 novità all'anno.
E non va mai dimenticata la passione, che è il motore di tutto. È proprio la passione che ha portato Carthusia ad avere una sua collocazione precisa nel mondo editoriale. Perché anche seguendo progetti coraggiosi e innovativi e cercando sempre la massima qualità è comunque possibile avere ottimi riscontri dal punto di vista delle vendite.”

Ne è certamente un esempio I nati ieri e quelle cose lì Ovvero tutto quello che i ragazzini vorrebbero sapere sul sesso (ma col cavolo che qualcuno glielo ha spiegato), un progetto editoriale ideato da Carthusia, con testi di Laura Magni, illustrazioni e fumetti di Roberto Luciani e la supervisione scientifica di Marcello Bernardi. Un progetto editoriale ideato alla fine degli anni ottanta pensato per uscire a puntate sul “Corrierino dei Piccoli”, diventato dal 1991 un volume a fumetti di successo, ancora oggi venduto bene in libreria, che ha attraversato quasi tre generazioni di bambini, stampato e ristampato da ventisei anni (Premio Nazionale un Libro per l’Ambiente 2008).
La prima collana dalla forte progettualità è stata “Storiesconfinate”, collana illustrata bilingue per i piccoli lettori italiani e stranieri, realizzata nel particolare format “a fisarmonica”, appositamente ideato e brevettato.
Un successo commerciale straordinario è quello di Tararì tararera... di Emanuela Bussolati, vincitore del Premio Andersen 2010 come Miglior Libro 0/6 e come Libro dell'Anno, che con la sua “lingua inventata” pensata per i più piccoli è giunto oggi alla settima ristampa con oltre 27.000 copie vendute in libreria.
Per non dimenticare i veri “progetti coraggiosi” di Carthusia, quelli che si propongono di raccontare temi delicati (come per esempio la malattia o la separazione) con parole leggere, come avviene nelle collane “Ho bisogno di una storia” e “Storie al quadrato”. Il tutto fatto con la massima scrupolosità e il supporto, in veri e propri focus group, di pedagogisti, psicologi, clinici, genitori e insegnanti.
Come per esempio Il Viaggio della Regina della collana Ho bisogno di una storia, scritto da Beatrice Masini e illustrato da Gianni De Conno: è una fiaba universale, nata per raccontare, attraverso la metafora, il viaggio della malattia di un genitore, le cose che cambiano, il coraggio, la paura e la grande forza. (Vincitore Premio Rodari 2016).
Oppure Martino piccolo lupo della collana Storie al quadrato scritto da Gionata Bernasconi e illustrato da Simona Mulazzani: una tenera storia che nella sua universalità aiuta i bambini e gli adulti a guardare sempre “oltre alla nebbia” e a parlare senza paure di autismo. Siamo alla seconda ristampa dell’edizione libreria.
O ancora, Il cuore di Chisciotte di Gek Tessaro, Premio Andersen 2012 come miglior albo illustrato, un vero libro d'autore rivolto ai ragazzi più grandi, un viaggio poetico e visionario attraverso i grandi temi del Don Chisciotte, esaurito e subito ristampato a pochi mesi dall'uscita in libreria.


Per chi come me ha sempre creduto nella forza delle immagini la collana Silent Book, è un altro importante obiettivo del percorso editoriale di Carthusia. Una raccolta di grandi libri senza parole, che raccontano storie attraverso la sola magia delle immagini, tutti grandi autori che hanno partecipato al Silent Book Contest. Il più poetico fra tutti è Mentre tu dormi di Mariana Ruiz Johnson, vincitore del 2015, rivolto ai più piccoli è dedicato alla lettura, alla notte e ai sogni. Esaurito dopo pochi mesi dall’uscita in libreria è alla prima ristampa.”


Insomma, forte progettualità, ma anche un'identità ben radicata:
Quando racconto di Carthusia, sono fiera di poter dire che la nostra è l'unica casa editrice indipendente per bambini con una filiera produttiva al 100% italiana, dalla parte creativa fino alla realizzazione e alla stampa dei libri. Non acquistiamo diritti su opere in altre lingue, ma al contrario, i nostri libri sono pubblicati anche all'estero, a riprova della qualità e varietà del nostro catalogo.
Cina, Giappone, Corea, Stati Uniti e Sud America. Sono queste, insieme a diversi Paesi dell'Europa, le aree in cui sono stati pubblicati progetti “made in Carthusia”.

Un percorso editoriale lungo trent'anni, con un obiettivo sempre in mente: cercare di dare ai piccoli lettori un'occasione per capire meglio se stessi e il mondo che li circonda, aiutandoli a cogliere attraverso “l'oggetto libro” il valore importante della bellezza, della qualità e della cura nelle cose che cerchi.
E chiudiamo con due titoli che ben rappresentano questo concetto così importante per Carthusia,  entrambi fanno parte della collana Grandi Storie al Quadrato una serie di grandi albi illustrati nei quali grandi scrittori e grandi illustratori raccontano storie semplici e universali che parlano di argomenti importanti che aiutano i ragazzi a crescere.

Cavalcavia di Gek Tessaro, uno straordinario e struggente catalogo di cavalli e cavalieri ed è un invito a rifiutare la logica aberrante del combattimento, della guerra e dello scontro e Non insegnate ai bambini dove quattro tra i più bravi illustratori italiani, Gianni De Conno, Alessandro Ferraro, Arianna Papini e Antonello Silverini si confrontano e interpretano la stupenda canzone di Giorgio Gaber e Sandro Luporini. È un libro bello e potente, ricco di “vita”, un progetto apparentemente folle che ha avuto un bel riscontro di pubblico, di critica e di vendite in libreria: uscito a ottobre in 2000 copie, è già alla prima ristampa.

Nessun commento:

Posta un commento