lunedì 29 maggio 2017

[Blogtour] Ultima tappa "Il mio segreto" di Kathryn Hughes - Recensione anteprima

Eccoci con l'ultima tappa del bellissimo Blogtour dedicato a questo libro.
Avete già avuto modo di leggere incipit e presentazione, conoscere i personaggi, leggere degli estratti, un approfondimento sull'adozione, playlist, 5 motivi per leggerlo quindi ora concentriamoci sull'analisi del libro e di quali emozioni trasmette.

Prezzo: € 16,60
E-book : € 9,99
Pagine: 336
Editore: Editrice Nord
Genere: Narrativa

Dopo il successo della Lettera, per mesi in classifica in Italia e all'estero, Kathryn Hughes torna con un nuovo romanzo in cui s'intrecciano i fili del coraggio, dell'amore e del destino, dando vita a una storia forte ed emozionante, in cui ogni donna si può identificare.


Trama
Un segreto del passato è l'unica speranza per il futuro
Quando si deve smettere di sperare? Beth se lo chiede ogni giorno, guardando suo figlio Jake in un letto di ospedale. Jake avrebbe bisogno di un trapianto, ma né lei né Michael, il marito, sono compatibili. Ma ecco che accade il miracolo: frugando tra alcune vecchie carte, Beth scopre di essere stata adottata. E, oltre lo sconcerto e la tristezza, Beth intravede una possibilità: da qualche parte, vicino a lei, potrebbero esserci parenti biologici compatibili con Jake.
Inseguire quella speranza diventa per Beth un'ancora di salvezza in un oceano di dubbi. Armata solo del proprio coraggio e di pochissime informazioni, Beth inizia a combattere contro un muro di silenzi, reticenze e segreti. Ma non si arrende. Perché sa che l'amore è una luce impossibile da spegnere, e sarà quella luce a mostrarle la via. Perché questa è una battaglia che deve vincere a ogni costo. Perché solo ritrovando il proprio passato potrà salvare il futuro di suo figlio.

Il libro comincia nell'anno 1975 con la storia d'amore di Mary e Thomas sposati ed innamoratissimi. Il desiderio di un figlio è enorme ma tragici eventi sconvolgeranno le loro vite. 
Anno 2016 Beth sta organizzando il funerale della mamma Mary e l'aggravarsi della salute di suo figlio Jake la fa sentire inutile ed impotente e sola. 
Nel mettere mano alle carte di sua madre scoprirà di essere adottata, ma invece di essere sconvolta dalla notizia sente rinascere la speranza di trovare qualche parente disposto a fare il test di compatibilità. 
Il racconto è un'alternarsi di eventi drammatici con eventi colmi di speranza nel futuro e nelle persone e nei lieti fine.
In un avanti ed indietro dagli anno '70 al presente il lettore comincia a conoscere la storia di molti personaggi e a intuire la trama complessa e stupefacente che li lega tutti. 
Ogni personaggio ha delle caratteristiche ben delineate e assolutamente verosimili, è un tassello fondamentale per la storia ed è stato studiato minuziosamente.
L'autrice riesce a toccare molti argomento scottanti come l'adozione ( non proprio regolare ), la donazione d'organi e tutta l'aspettativa che ne consegue e la scoperta dei segreti più o meno sconvolgenti del passato con maestria ed assenza di morbosità.
Impossibile non parteggiare per il piccolo Jake che cerca di trovare un modo per divertirsi e non sentirsi malato; provare tenerezza per Beth che mette da parte le proprie esigenze ,ed il plausibile rancore verso Mary, per trovare il modo di guarire il suo piccolo e suo marito Michael che non si perde d'animo e mitiga l'ansia e l'eccesso di protezione della moglie.
La Hughes crea una comunità che cerca di darsi supporto e si sostiene come dovrebbe essere. Negli anni questi gesti d'altruismo hanno migliorato la vita di molti protagonisti.
Il libro scorre velocissimo e la trama è molto originale ed avvincente. I dialoghi sono ben dosati e nulla è lasciato al caso.
Per gli amanti delle storie ben costruite e senza eccessi di malinconia e sdolcinerie varie è un libro da tenere in considerazione assolutamente. 










Nessun commento:

Posta un commento