LE NOSTRE RECENSIONI


Recensione: Due volte niente di Jill Santopolo

 


Torna oggi in libreria Jill Santopolo, autrice di Il giorno che aspettiamo e Non sai quanto... Venite a scoprire insieme a me questo nuovo libro :)

DUE VOLTE NIENTE



                                                                   di Jill Santopolo



Prezzo: € 18,60  | Ebook: € 9,99 |
Pagine: 372| Genere: Narrativa Contemporanea |
Editore: Casa Editrice Nord |  Data di pubblicazione: 23 Settembre 

Trama

Il passato non passa mai davvero. Ci sono matrimoni che vanno in frantumi in un attimo. Altri invece s'incrinano poco alla volta, così lentamente che rischiamo di accorgercene quando ormai è troppo tardi. Emily non sa se sia già arrivata al punto di non ritorno, non sa nemmeno cosa fare per salvarlo, il suo matrimonio. Sa solo che Ezra è sempre più chiuso e distante, e che lei non è felice. Poi, un giorno, Emily sente un brano alla radio: a cantarlo è Rob, il suo primo amore, e dal testo è chiaro che sta parlando di lei e del rimpianto che ancora prova per averla persa. In un attimo, Emily ritorna a quella giovinezza spensierata e felice, a quando i suoi sogni sembravano a portata di mano, e tutto era ancora possibile. E inizia a chiedersi se quella canzone non sia un segno del destino, così come il fatto che Rob sia di passaggio a New York. Di slancio, Emily lo contatta, ed è come ritrovarsi a casa dopo un lungo viaggio. Ma è un sentimento reale o è solo nostalgia? Per scoprirlo, Emiy dovrà ripercorrere il cammino della loro storia, riscoprendone le luci così come le ombre che l'avevano convinta a imboccare la strada che l'avrebbe condotta da suo marito. Solo allora si renderà conto di aver sempre corso per gli altri, senza mai fermarsi a chiedersi cosa volesse davvero. Ma ora forse ora il destino le sta donando una seconda occasione...


IL MIO PENSIERO SUL LIBRO

Ho scoperto Jill Santopolo con Il suo secondo libro Non sai quanto e devo ammettere che non mi aveva colpita particolarmente, ne avevo sempre sentito parlare benissimo ma non riuscivo a giustificare il tanto entusiasmo per questa autrice e il libro letto, così quando è stato annunciata l'uscita di Due volte nulla mi son detta che dovevo riprovarci e con il senno di poi posso dire che tutte le recensioni positive e l'entusiasmo per questa autrice sono assolutamente giustificate e meritate!
Due volte niente affronta un tema che mi è molto caro e mi tocca in maniera molto personale, leggere la storia di Emily ha riportato a galla vecchi ricordi e riaperto vecchie ferite e nello stesso tempo mi ha fatto sentire meno sola, compresa e mi sono ritrovata molto in alcune frasi che vengono dette verso la fine...
Jill Santopolo ha deciso di raccontarci la vita di Emily attraverso due piani differenti: il passato, raccontato attraverso il diario della protagonista in prima persona, e il presente, in cui viene usata invece la terza persona. E così attraverso il suo diario impariamo a scoprire la Emily ventenne, Quennie, la ragazza un po' immatura e scapestrata, che era ancora alla scoperta del mondo e di se stesa e che porta dentro di se un segreto, un dolore profondo e lo mostra piano piano al lettore... La Emily adulta, la psicologa di 32 anni, una donna affermata, innamorata del marito e pronta a diventare madre la osserviamo in maniera un pochino più distaccata, ma il coinvolgimento emotivo è comunque totale, per il lettore è impossibile non farsi coinvolgere da questa donna capace di aiutare gli altri, ma che pur apparendo forte finisce per annegare nel suo dolore...
A un certo punto accade qualcosa nella vita di Emily che fa si che passato e presente finiscano per intrecciarsi, quello che la protagonista aveva cercato di seppellire torna in superficie e il tutto avviene quando nella sua vita si ripete un fatto profondamente doloroso, in cui lei è più fragile, insicura e ha bisogno di aggrapparsi a qualcosa per far uscire la rabbia, il dolore, la delusione e poter ritrovare le sue certezze...
Emily mette così tutto in discussione, ma non si rende subito conto del perché delle sue azioni, a volte ammetto di non aver approvato alcune sue scelte, ma andando avanti nella lettura la Santopolo mostra tutta la fragilità di questo personaggio e il lettore si ritrova ad accompagnare Emily nel suo percorso di rinascita.
Due volte nulla è un romanzo che ci racconta della vita vera, quella che non fa favoritismi, che non guarda in faccia nessuno, la vita a cui non importa quanto tu abbia sofferto e finisce per farti soffrire ancora, lasciandoti spesso in lacrime in ginocchio a urlare "Perché a me, perché ancora a me?"... La Santopolo ha uno stile chiaro, semplice, la sua scrittura fluida e il suo riuscire a trasmettere mille emozioni attraverso le parole rende la lettura veloce, scorrevole, anche quando i temi trattati sono difficili da affrontare...
Una lettura questa che mi ha fatto piangere e mi ha fatto riflettere, un libro che voglio consigliarvi caldamente, anche per uscire un po' dai soliti generi e abbandonarsi a una lettura che riesce a colpire il cuore del lettore e a essere anche un balsamo per vecchie ferite.




E MEZZO

Commenti